Ultima modifica: 12 Novembre 2019

Circ.94 Promozione della salute psicofisica degli alunni

Circ. n° 94 a.s. 2019/2020 Data 12/11/2019  
PLESSO SCUOLA X DOCENTI
X BRIANZA
X VENINI
X SECONDARIA I GRADO
X PRIMARIA
X PERSONALE ATA
X SITO
X ATTI
     

OGGETTO: PROMOZIONE DELLA SALUTE PSICOFISICA DEI NOSTRI BAMBINI E RAGAZZI

Si invitano i docenti a rispettare quanto previsto dal patto educativo e formativo, nonché dal nostro dovere di impegno per la crescita sana dei ragazzi, in riferimento alla questione del peso eccessivo dello zaino, che, portato avanti e indietro da scuola quotidianamente, può diventare causa di problemi alla postura dei nostri bambini e ragazzi.

A questo si aggiunge che le cartelle costituiscono un ostacolo per il corretto ed ordinato defluire dei ragazzi all’uscita da scuola, soprattutto se tali zaini sono così pesanti e intralciano il cammino a causa dei trolley.

Pertanto, invito i docenti della scuola primaria a non far portare cartelle da lunedì a venerdì, lasciandole invece a scuola, sopra il banco con la sedia, o negli appositi armadietti, ed utilizzare piuttosto delle sacche leggere per il diario, immaginando che in una scuola a tempo pieno non si diano compiti ai bambini nel corso della settimana.

Per la scuola secondaria, a maggior ragione, una equilibrata distribuzione del lavoro dovrebbe tener conto delle tante ore svolte a scuola, dei due o più pomeriggi già impegnati a scuola, del numero di materie da preparare e della necessità che i ragazzi abbiano un tempo congruo per preparare eventuali compiti e/o interrogazioni e verifiche.

Certa che comprendiate la necessità che emerga un pensiero educativo e pedagogico anche relativamente a PESI-ZAINI&COMPITI, confido nella collaborazione di tutti voi, docenti professionisti.

Sono certa che anche i genitori apprezzeranno un segno di cambiamento in tal senso, perché la scuola non deve essere un “peso” per i nostri bambini e ragazzi.

Cordiali saluti

LA DIRIGENTE SCOLASTICA

      Dott.ssa Anna Polliani

Firma autografa sostituita a mezzo stampa

 ai sensi dell’art.3, comma 2, D.lgs. n. 39/1993