Ultima modifica: 28 Agosto 2020

ATTO DI INDIRIZZO AL COLLEGIO DOCENTI

Milano, 25 agosto 2020
 AL COLLEGIO DOCENTI
 SITO DELLA SCUOLA
 AMM.NE TRASPARENTE
ATTO DI INDIRIZZO AL COLLEGIO DOCENTI PER L’ INTEGRAZIONE AL POFT DI
ISTITUTO: “Piano scolastico per la didattica digitale integrata.”
La dirigente scolastica
VISTO
 La Nota dipartimentale 17 marzo 2020, n. 388, recante “Emergenza sanitaria da nuovo
Coronavirus. Prime indicazioni operative per le attività didattiche a distanza;
 Il decreto-legge 8 aprile 2020, n. 22, convertito, con modificazioni, con Legge 6 giugno
2020, n. 41,all’articolo 2, comma 3, che stabilisce che il personale docente assicura le
prestazioni didattiche nelle modalità a distanza, utilizzando strumenti informatici o
tecnologici a disposizione, ed integra pertanto l’obbligo, prima vigente solo per i dirigenti
scolastici ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020,
articolo 1, comma 1, lettera g), di “attivare” la didattica a distanza, obbligo concernente, nel
caso del dirigente, per lo più adempimenti relativi alla organizzazione dei tempi di
erogazione, degli strumenti tecnologici, degli aiuti per sopperire alle difficoltà delle famiglie
e dei docenti privi di sufficiente connettività;
 Con riferimento, nello specifico, alle modalità e ai criteri sulla base dei quali erogare le
prestazioni lavorative e gli adempimenti da parte del personale docente, fino al perdurare
dello stato di emergenza, previste da disposizioni del comma 3-ter del medesimo DL
22/2020.
 Il decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 che ha finanziato ulteriori interventi utili a potenziare
la didattica, anche a distanza, e a dotare le scuole e gli studenti degli strumenti necessari per
la fruizione di modalità didattiche compatibili con la situazione emergenziale, nonché a
favorire l’inclusione scolastica e ad adottare misure che contrastino la dispersione.
 Il decreto del Ministro dell’istruzione 26 giugno 2020, n. 39 che ha fornito un quadro di
riferimento entro cui progettare la ripresa delle attività scolastiche nel mese di settembre,
con particolare riferimento, per la tematica in argomento, alla necessità per le scuole di
dotarsi di un Piano scolastico per la didattica digitale integrata.
 Le Linee guida per la Didattica digitale integrata adottate con Decreto MIUR del 7 agosto
2020, che forniscono indicazioni per la progettazione del Piano scolastico per la didattica
digitale integrata (DDI) da adottare, nelle scuole secondarie di II grado, in modalità
complementare alla didattica in presenza, nonché da parte di tutte le istituzioni scolastiche di
qualsiasi grado, qualora emergessero necessità di contenimento del contagio, nonché qualora
2
si rendesse necessario sospendere nuovamente le attività didattiche in presenza a causa delle
condizioni epidemiologiche contingenti,
CONSIDERATO
che l’emergenza sanitaria ha comportato l’adozione di provvedimenti normativi che hanno
riconosciuto la necessità di svolgere “a distanza” le attività didattiche delle scuole di ogni grado, su
tutto il territorio nazionale (decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, articolo 1, comma 2, lettera p)) e
tenuto conto del perdurare dell’emergenza sanitaria a tutto il 15 ottobre 2020, come da DECRETO
LEGGE 30 luglio 2020, n. 83,
emana il presente atto di indirizzo al Collegio dei docenti dell’I.C. TEODORO CIRESOLA come
segue.
Il Collegio docenti, nelle sue articolazioni (gruppo di lavoro, riunioni di interclasse, dipartimenti)
dovrà elaborare il documento “Piano scolastico per la didattica digitale integrata” (DDI) tenuto
conto di:

  1. fabbisogno dell’utenza, in base alle condizioni socioeconomiche ed alle rilevazioni sul
    fabbisogno educativo e didattico degli alunni e delle alunne, in considerazione della loro
    fascia di età e della composizione del gruppo classe;
  2. situazione socio-culturale delle famiglie che assistono da casa gli alunni e le alunne,
    garantendo l’efficacia di ogni azione ed intervento, affinché risulti personalizzata e
    individualizzata e tenga conto dei livelli di apprendimento dell’alunno e del gruppo classe,
    definendo con chiarezza le competenze da consolidare ed elicitare, con riferimento al
    curriculo verticale di Istituto;
  3. livelli di apprendimento raggiunti dall’alunno e dal gruppo classe.
    Il documento di integrazione al Poft dovrà prevedere:
  4. l’individuazione di percorsi didattici per competenza, anche innovativi e di ricerca, e di
    modalità di intervento chiare, omogenee e trasparenti, basate sulla progettazione di attività
    mirate alla prosecuzione del regolare processo di apprendimento di ogni alunno,
    garantendone altresì, in presenza di Bisogni educativi speciali, la piena inclusione in
    attuazione del Piano educativo individualizzato o del Piano Didattico Personalizzato, con
    specifico riferimento alle azioni indicate nel Piano Annuale per l’Inclusione, come
    aggiornato dal Collegio docenti in riferimento alla Didattica a Distanza;
  5. la centralità di un armonico ed equilibrato sviluppo delle competenze di base e di una
    graduale acquisizione delle competenze digitali, rilevate periodicamente al fine di
    pianificare ed attuare successivi ed ulteriori approfondimenti anche in presenza;
  6. modalità condivise di creazione di “ambienti di apprendimento” che assicurino continuità
    nel passaggio tra didattica in presenza e didattica a distanza, fornendo all’alunno ogni
    supporto idoneo e ogni strumento utile al pieno raggiungimento degli obiettivi didattici ed
    educativi;
  7. valorizzazione e consolidamento di prassi positive nella valutazione formativa come
    declinata nel documento “Integrazione al Poft per la valutazione degli alunni nella didattica
    a distanza” elaborato dal Collegio docenti e approvato dal Consiglio di Istituto nella seduta
    del 27 aprile 2020 prot. n° 0001358 – 28/04/2020 – C 27 (pubblicato sul sito della scuola);
  8. modalità operative condivise ed omogenee di comunicazione e verifica con le famiglie
    dell’intervento in atto, per la piena attuazione del “patto di corresponsabilità”.
    Il documento dovrà essere elaborato entro il 30 settembre per adozione successiva da parte del
    Consiglio di Istituto.
    La DIRIGENTE SCOLASTICA
    Dott.ssa Anna Polliani

Allegati